Tom Leeb non rappresenterà la Francia nel posticipato Eurovision Song Contest di Rotterdam 2021. Il cantante/attore lo ha dichiarato recentemente durante un’intervista con Mickaël Dorian nel talk show “Good Morning Week-end” del canale TV francese Non Stop People.

Si tratterebbe di una scelta personale, dovuta ai nuovi impegni dell’artista: “Abbiamo raggiunto un accordo con France Télévisions e sono loro a dare una risposta reale a questo. L’anno prossimo ho un programma piuttosto intenso, quindi non potrei fare l’Eurovision” ha dichiarato Tom Leeb. “È ufficiale”, ha affermato, “Altre cose stanno arrivando sulla mia strada, ma France Télévisions darà una risposta molto specifica”. Inizialmente il cantante aveva sperato in una nuova opportunità, durante un’intervista rilasciata a Le Parisien a inizio giugno.

Tom Leeb, cantante e attore, era stato selezionato internamente da France Télévisions con la canzoneMon alliée/The best in me, una power ballad sulla quale la delegazione francese aveva puntato e molto, scegliendo un noto team di autori/compositori scandinavi (John Lundvik, Thomas G:son, Peter Boström, con la collaborazione di Amir Haddad), con l’obiettivo primario di riportare la Francia in alto nella classifica della Grand Final eurovisiva. La canzone, inizialmente intitolata “The best in me”, era stata rinnovata (anche nel testo) e riarrangiata in senso maggiormente acustico, constatando anche un’accoglienza abbastanza tiepida da parte di fans e addetti ai lavori.

Mentre alcuni stati hanno riconfermato gli artisti selezionati (ma non le canzoni, ovviamente) per l’edizione annullata causa emergenza Covid-19, la Francia dovrà molto probabilmente ricorrere ad una nuova selezione.

À la recherche de la nouvelle entry, dunque, per parafrasare il titolo di un famoso talent show d’oltralpe che ha incoronato nomi ormai noti nel panorama musicale francese, come Julien Doré e, soprattutto, Christophe Willem, vero e proprio fenomeno del 2007, già molte volte indicato come possibile partecipante francese all’ESC; dalla stessa trasmissione sono usciti vincitori noti anche al pubblico eurovisivo, come Jonatan Cerrada (ESC 2004) e Armandine Bourgeois (ESC 2013). Sembrerebbe che la Francia non tornerà al formato “Destination Eurovision”, che ha visto le vittorie di Madame Monsieur e di Bilal Hassani. Secondo quanto recentemente dichiarato da Alexandra Redde-Amiel, capo delegazione francese, verrà utilizzato un nuovo formato di selezione prodotto direttamente dall’emittente nazionale.

Foto: © LP/Fredric Dugit

Comments

comments