È passato poco più di un mese dalla loro vittoria all’Eurovision Song Contest e i Måneskin, proprio in questo mese, sono diventati sono gli artisti italiani più ascoltati al mondo su Spotify con oltre 34 milioni di ascoltatori.

La band, con all’attivo 23 dischi di platino e 5 dischi d’oro (secondo Fimi/Gfk), non solo ha conquistato la prima posizione della Top 50 Global Chart di Spotify con il brano “Beggin'” ma ha piazzato altri due brani nella classifica mondiale: “I wanna be your slave” in posizione numero 8, certificato disco di platino in italia, e “Zitti e buoni” al numero 37 (già triplo disco di platino).

I brani fanno parte del nuovo album “Teatro d’Ira – Vol. I”, uscito il 19 marzo, certificato disco di platino e che conta più di 400 milioni di streaming.

Dopo la vittoria memorabile all’Eurovision Song Contest 2021, i Måneskin hanno scalato le classifiche globali ottenendo risultati mai raggiunti prima da italiani: sono la prima band italiana della storia con due singoli contemporaneamente nella Uk Singles Chart (“I wanna be your slave” al numero 5 e “Beggin'” al numero 7) e collezionano ogni settimana nuove certificazioni non solo in Italia, ma anche all’estero.

“I Wanna be your slave”, è disco di platino anche in Finlandia, Polonia e sei volte disco di platino in Russia, oltre che disco d’oro in Austria, Grecia, Norvegia, Svezia e Turchia.

“Zitti e buoni” è certificata disco d’oro nei Paesi Bassi, Norvegia, Svezia, Svizzera, Turchia e disco di platino in Finlandia, Grecia, Polonia e quintuplo disco di platino in Russia.

“Beggin'” è disco d’oro in Finlandia, Malesia, Polonia, ha ottenuto sette dischi di platino in Russia e sta scalando le classifiche Top 50 di Spotify anche di Australia (al terzo posto, assieme a “I Wanna be your slave” in posizione numero 10), Brasile (10°) e Perù (7°), Paese in cui è presente anche al primo posto nella classifica Viral 50, insieme a altri sette brani della band.

Fonte: ANSA

Foto: © Vanity Fair