Si è svolta stasera la Finale del Melodifestivalen 2019, la famosa selezione per l’Eurovision Song Contest dell’emittente svedese SVT. A staccare il biglietto per Tel Aviv è stato John Lundvik con il brano Too late for love.

Dodici i partecipanti giudicati dal pubblico, tramite televoto, e da 8 giurie internazionali (Portogallo, Austria, Australia, Cipro, Francia, Finlandia, Regno Unito e Israele):

  1. Jon Henrik Fjällgren – Norrsken (Goeksegh)
  2. Lisa Ajax – Torn 
  3. Mohombi – Hello
  4. Lina Hedlund – Victorious 
  5. Bishara – On my own
  6. Anna Bergendahl – Ashes to ashes
  7. Nano – Chasing rivers
  8. Hanna Ferm & LIAMOO – Hold you
  9. Malou Prytz – I do me
  10. John Lundvik – Too late for love
  11. Wiktoria – Not with me
  12. Arvingarna – I do

A condurre lo show Marika Carlsson, Eric Saade (Svezia 2011), Sarah Dawn Finer e Kodjo Akolor.

La serata si è svolta come da tradizione svedese e del Melodi, in due ore precisissime si è svolto tutto lo show in una Friends Arena gremita sino all’ultimo posto. Molto gradita la presenza di Dana International, vincitrice israeliana del 1998 con il grande successo Diva, che ha ricantato questa sera.

Voto della giuria (all’unanimità nel conferire i 12 punti) perfettamente concorde con il televoto: a vincere è John Lundvik: ascoltiamo la sua Too late for love:

John Lundvik è nato nel 1983 ed è cresciuto nella città di Växjö. L’anno scorso John ha partecipato con la canzone My Turn che è arrivata terza nella finale del Melodifestivalen 2018. John è un atleta e ha combinato sport e musica. La carriera musicale di John è decollata quando ha scritto la canzone When You Tell the World You’re Mine, che è stata interpretato nel 2010 al matrimonio della Principessa svedese Victoria. Lundvik ha anche un background in atletica, come velocista (100 metri), ha vinto otto medaglie d’oro nelle competizioni nazionali. Per i Giochi Olimpici di Rio 2016, John ha scritto ed eseguito la canzone olimpica svedese All About the Games.

La canzone è stata scritta dallo stesso John che afferma:

“Il titolo dice “Too Late For Love”, ma quello che voglio dire veramente è che Non è mai troppo tardi per l’amore, voglio credere da qualche parte, nel mio ingenuo cuore, che tutto possa essere risolto con amore”

Lundvik è anche uno dei cantautori della canzone inglese di quest’anno Bigger Than Us, che verrà eseguito a Tel Aviv da Michael Rice.

La Svezia si esibirà nella Seconda Semifinale di giovedì 16 maggio.

Comments

comments