Diodato, che avrebbe dovuto rappresentare l’Italia nella Finale dell’Eurovision Song Contest 2020 di Rotterdam, con il brano “Fai rumore”, ha espresso il suo dispiacere per la cancellazione dell’evento, attraverso i suoi account social.

Mi dispiace tanto per la cancellazione dell’@eurovision, per il lavoro portato avanti in queste settimane da @carosellorecords e @rai1official, per tutte le belle idee che stavamo realizzando, ma viviamo in un periodo drammatico e di grandissima difficoltà e sono convinto la priorità debba essere quella di tutelare la salute di tutti i cittadini.

Solo quando tutti supereremo questo momento buio potremo tornare a vivere con la giusta leggerezza e gioia un evento di tale condivisione.

“Fai rumore“, oltre ad essere stata certificata platino per le oltre 70 000 copie vendute, è diventata una delle canzoni più cantate nei flash-mob organizzati sui balconi italiani per dare speranza al nostro paese, in questo momento difficile a causa della pandemia di Coronavirus.

Diodato, inoltre con il brano “Che vita meravigliosa”, contenuto nella colonna sonora del film “La dea fortuna” del regista Ferzan Özpetek, e che dà il titolo all’ultimo album,  ha ottenuto la nomination nella categoria “Miglior canzone originale” per i premi David di Donatello.

A febbraio, Antonio Diodato, ha vinto il Festival di Sanremo 2020 e, di conseguenza, si era anche accaparrato la possibilità di rappresentante dell’Italia all’Eurovision Song Contest 2020. Il brano ha inoltre vinto il Premio della Critica “Mia Martini” e il Premio della Sala Stampa “Lucio Dalla”.

Comments

comments