Inarrestabili Måneskin: “I wanna be your slave” è stato certificato disco di platino dalla FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana).

Il brano, estratto da “Teatro d’ira – Vol. I”, il secondo album in studio del gruppo musicale, non è ancora uscito come singolo anche se, a breve verrà pubblicato il video ufficiale.

 

Inoltre il brano è attualmente in posizione numero 8 della Global Chart di Spotify, classifica nella quale i quattro permangono, per la seconda giornata consecutiva, al primo posto con “Beggin’”, mentre “Zitti e buoni”, brano con cui la band ha vinto il Festival di Sanremo e l’Eurovision Song Contest, è ad oggi al numero 37.

Tornando a “Beggin'”, secondo il quotidiano La Stampa, è davvero impressionante il numero di Paesi in cui i Måneskin conquistano le classifiche nazionali di Spotify. La cover, infatti, occupa i vertici delle classifiche in moltissimi Paesi, alcuni  inaspettati come gli Emirati Arabi Uniti e l’Arabia Saudita, il terzo in Egitto e Malesia, il quarto in India, il quinto in Marocco e a Singapore, il sesto nelle Filippine e il settimo in Indonesia. All’appello manca, per ora, il mondo dell’Estremo Oriente.

Damiano David, Victoria de Angelis, Thomas Raggi ed Ethan Torchio fino al 7 luglio saranno anche protagonisti del Billboard di Spotify a Times Square a New York, con la playlist This is Maneskin.

Comments

comments