Ospite di Mara Venier a Domenica In, con la moglie Giovanna Civitillo, Amadeus ha rilasciato alcune affermazioni che confermerebbero, la sua presenza al Festival di Sanremo 2021.

Queste le dichiarazioni del presentatore:

“Sanremo 2020 è stato l’ultimo momento di aggregazione. Sono sincero, una volta in un’intervista ho detto che al primo non si dice mai di no, al secondo si dice ci penso. Ma il prossimo non è il secondo Sanremo, è il primo dopo il Coronavirus”.

A confermare questa ipotesi, Giovanna Civitillo che ha ammesso di vederlo molto impegnato in questi giorni, ma di non sapere a cosa stia lavorando.

Se la direzione artistica e la conduzione di Amadeus, per il Festival di Sanremo 2021, sarà davvero confermata, potremo scoprirlo solo nei prossimi mesi quando verrà anche ufficializzato se lo show andrà in onda a febbraio o nei mesi successivi. Il patron del Teatro Ariston, Walter Vacchino, infatti alcuni giorni fa ha affermato che la kermesse canora potrebbe svolgersi in marzo o aprile, se a febbraio non si potesse organizzare un Festival a causa di eventuali restrizioni dovute agli strascichi della pandemia da Covid-19.

Se la rassegna canora della cittadina ligure dovesse essere realmente spostata, potrebbero presentarsi alcune difficoltà sulla scelta del rappresentante dell’Italia all’Eurovision Song Contest 2021. I partecipanti alla settantunesima edizione del Festival, infatti, non sarebbero candidabili a partecipare al contest europeo, perché probabilmente fuori dalla deadline che l’EBU fissa ogni anno per la presentazione dei brani.

La RAI potrebbe quindi scegliere internamente il proprio rappresentante all’ESC, sganciandosi, almeno per il 2021, dal Festival di Sanremo. Se così fosse, un’ipotesi che potrebbe essere presa in considerazione è quella di riconfermare Diodato che, a causa della cancellazione dell’Eurovision Song Contest 2020, non ha potuto difendere i colori italiani a Rotterdam, con il brano “Fai rumore”.

Comments

comments