L’Eurovision Song Contest 2021 è stato visto da 183 milioni di spettatori in 36 Paesi. Aumentati anche i contatti online.

Il Gran Finale della sessantacinquesima edizione dell’Eurovision Song Contest ha ottenuto, in media, uno share televisivo superiore di 4 punti percentuali rispetto all’ultimo Contest del 2019 del 40,5%. Si tratta di più del doppio della quota media di visualizzazioni in prima serata per lo stesso gruppo di canali (19,4%).

Il Concorso è stato un enorme successo tra il pubblico giovane. L’ascolto della Finale tra i giovani di 15-24 anni è aumentato di 7 punti percentuali rispetto al 2019. Il 52,8% di quella fascia di età sabato scorso era davanti alla TV in quel momento, che è 4 volte superiore alla media dei canali di trasmissione (14,5%).

Eurovision Song Contest 2021 Online

Online, durante la settimana dell’Eurovision Song Contest, 50,6 milioni di spettatori unici in 234 paesi hanno guardato i contenuti sul canale YouTube ufficiale del concorso, con un aumento del 28% rispetto al 2019. I giovani di età compresa tra i 18 e i 34 anni rappresentano il 71% di coloro che hanno visualizzato contenuti dal vivo.

Nella stessa settimana gli account social ufficiali del Contest hanno generato 14 milioni di azioni di engagement sui post (InstagramFacebookTwitterTikTok). Anche il nuovo canale TikTok ha generato 4,3 milioni di interazioni.

I contenuti sulla pagina ufficiale di Facebook hanno raggiunto 21 milioni di persone con altri 8 milioni di persone raggiunte su Instagram dove i post sono stati visti 170 milioni di volte. Quasi 5 milioni di tweet sul Contest sono stati inviati nella notte della Finale con quasi 80 milioni di visualizzazioni totali su Twitter per i video relativi all’Eurovision durante la settimana dell’evento.

Il grande ritorno del concorso

Nel 2020, quando il precedente supervisore esecutivo dell’Eurovision Song Contest, Jon Ola Sand ha dovuto annunciare la cancellazione dell’evento, aveva promesso che l’Eurovision Song Contest sarebbe tornato più forte che di prima e così è stato in molto Paesi.

Nel paese vincitore, l’Italia, l’Eurovision Song Contest ha registrato il maggior numero di ascolti per la Rai dal suo rientro in concorso nel 2011. Una media di 4,3 milioni di telespettatori hanno guardato il Grand Final, pari al 24,4% degli spettatori nel paese.

Il paese ospitante, i Paesi Bassi, ha registrato il maggior numero di spettatori per la Finale dal 2003, in crescita del 21% rispetto al 2019. 5,4 milioni di telespettatori hanno guardato su NPO, che ha organizzato l’evento con NOS e AVROTROS. L’enorme pubblico ha rappresentato il 78,5% del pubblico televisivo nei Paesi Bassi.

La Francia, seconda nel Concorso per la prima volta dal 1991, ha registrato il miglior pubblico dell’ultimo decennio, con 5,5 milioni di telespettatori, in crescita del 15% rispetto al 2019.

7,4 milioni di telespettatori nel Regno Unito, il numero più alto dal 2014 e un aumento del 6% rispetto al 2019.

La Germania continua a fornire il più vasto pubblico di tutte le emittenti, per l’undicesimo anno consecutivo con 7,8 milioni di telespettatori, in crescita del 3% rispetto al 2019.

L’Islanda, al quarto posto, ha ancora una volta la quota di visualizzazione più ampia di qualsiasi emittente con il 99,9%.

La Finlandia è arrivata in Finale dopo un anno di assenza nel 2019 e ha offerto il suo miglior pubblico mai registrato dal 2003 con 1,4 milioni di telespettatori, pari all’81,4% del pubblico televisivo in Finlandia. Quasi 3 volte il pubblico del 2019.

Il Gran Finale del 65° Eurovision Song Contest è stato trasmesso anche da 11 organizzazioni radiofoniche dell’EBU.

Martin Österdahl, al suo primo Eurovision Song Contest come Supervisore Esecutivo, ha dichiarato:

Siamo entusiasti di vedere che il pubblico ha accolto di nuovo l’Eurovision Song Contest in un così grande numero e molto orgogliosi di aver riunito milioni di persone in un momento in cui così tanti sono ancora lontani. La risposta straordinariamente positiva agli incredibili spettacoli di quest’anno di NPO, NOS e AVROTROS, e l’enorme successo dei Måneskin e di tante delle canzoni di quest’anno dimostrano che, anche nel suo 65° anno, l’impatto dell’Eurovision Song Contest è più grande che mai.

Il produttore esecutivo dell’Eurovision Song Contest 2021, Sietse Bakker, afferma di essere estremamente orgoglioso del team dietro gli spettacoli.

C’erano 1.624 persone nei titoli di coda. Hanno lavorato molto duramente nelle ultime settimane, mesi, due anni per creare questi spettacoli incredibili in questo tempo bizzarro e irreale.

Ha anche sottolineato l’enorme impegno che tutti i membri dell’EBU partecipanti hanno sostenuto per garantire che tutti gli artisti potessero essere effettivamente sul palco a Rotterdam.

Grazie alla loro fiducia nella nostra organizzazione, l’Eurovision Song Contest è tornato di nuovo: con ottime esibizioni dal vivo sul palco e alla fine un fantastico vincitore.

Foto: © EBU /ANDRES PUTTING

Comments

comments