Dopo l’approvazione delle mozioni del Consiglio Comunale di Torino e dopo l’annuncio Rai del bando per la manifestazione di interesse a diventare città ospitante, la Sindaca Chiara Appendino ha dichiarato di aver firmato ieri, la lettera di candidatura di Torino ad ospitare l’Eurovision Song Contest 2022.

TORINO SI CANDIDA AD OSPITARE L’EUROVISION SONG CONTEST 2022

Ieri ho firmato la lettera di candidatura.

Stiamo parlando dell’evento non sportivo più seguito al mondo.
Con centinaia di milioni di spettatori, visibilità mondiale della nostra Torino e indiscutibili ricadute economiche.

 

Con la straordinaria vittoria dei Måneskin all’ultimo Eurovision spetta all’Italia ospitare la prossima edizione.

 

Ci candidiamo perché la nostra Città ha tutte le carte in regola e riteniamo sia la migliore opzione in campo su cui far ricadere la scelta.

 

Abbiamo spazi con capienze adatte, in pieno territorio cittadino e facilmente raggiungibili.

 

Per ciò che riguarda l’ospitalità, la nostra offerta ricettiva è in grado di accogliere le migliaia di persone che l’evento saprà attrarre.

 

Ma – tra gli altri – c’è un altro punto fondamentale che dovrebbe portare a scegliere Torino: saremo già un collaudato palcoscenico di appuntamenti internazionali che abbiamo portato qui in questi anni, in grado di mettere le competenze di un’intera Città al servizio dell’Eurovision.

 

Non solo. Anche grazie a questi eventi Torino è recentemente diventata hub Ryanair, garantendo ancora più collegamenti aerei tra Torino e il resto del mondo.

 

Siamo pronti e siamo determinati. Come sempre, ce la metteremo tutta per portare a Torino l’Eurovision e lasciare ai cittadini anche questa eredità.

 

In bocca al lupo, Torino.

Ricordiamo che le città che vogliano partecipare alla selezione per ospitare ll’Eurovision Song Contest 2022 hanno tempo fino alle ore 24.00 di lunedì 12 luglio per inviare le candidature all’indirizzo pec amministratoredelegato@postacertificata.rai.it

Maggiori dettagli su www.rai.it e www.ufficiostampa.rai.it.

Comments

comments