I Måneskin hanno pubblicato il video di “I wanna be your slave”, terzo singolo estratto dall’album “Teatro d’ira – Vol. I”.

Il video che farà discutere in quanto la band si mostra in una versione molto sensuale ed erotica e lancia un inno alla sessualità libera, senza inibizioni e sovrastrutture

In un’intervista rilasciata al sito Ticino Online, Damiano, Victoria, Ethan e Thomas hanno spiegato il messaggio che vogliono lanciare con “I wanna be your slave”.

A tal proposito Damiano afferma:

il pezzo parla sì di sesso e di come possa essere anche varia e disparata la sua interpretazione. Abbiamo voluto rappresentare svariate scene che nell’immaginario comune possono risultare comunque strane o disturbanti proprio per mostrare che nella vita di molte persone sono la normalità malgrado ci siano ancora molti tabù e diversi di stigmi.

Thomas poi aggiunge

Penso che l’importante sia dare un messaggio forte anche a rischio di “dividere” l’opinione pubblica, noi siamo per la libertà assoluta e la massima apertura mentale. Poi alla fine uno la prende anche un po’ come vuole.

Chiude Victoria:

È proprio il fatto che ci sia una mentalità del genere che rende necessario questo tipo di messaggio. Se tutti fossero già aperti e questi stigmi non esistessero non ci sarebbe neanche la necessità di parlarne, mentre purtroppo non è affatto così, specialmente in Italia. Per noi è un argomento importante e speriamo di fare anche una minima differenza. Quando chi ci segue ci dice “la vostra musica mi ha aiutato ad accettare quello che sono e a vivere più liberamente” per noi è una cosa davvero importante e grande.

A seguito della vittoria del gruppo all’Eurovision Song Contest 2021, l’album “Teatro d’ira – Vol. I” ha iniziato a riscuotere successo a livello globale e “I Wanna Be Your Slave” ha raggiunto i primi posti delle classifiche virali di Spotify in diversi paesi. A metà giugno, il singolo ha conquistato la prima posizione della Official Trending Chart del Regno Unito.

Il brano è stato scritto dai Måneskin, i quali lo hanno anche prodotto assieme a Fabrizio Ferraguzzo.

Comments

comments