A seguito dell’ufficializzazione di Torino come città che ospiterà l’Eurovision Song Contest 2022, la sindaca uscente Chiara Appendino ha espresso la propria gioia ai microfoni del portale TorinOggi.

Riferendosi al capoluogo piemontese, Appendino ha voluto sottolineare:

C’è stato grandissimo lavoro di squadra, anche con gli altri enti territoriali. Una candidatura pazzesca che coinvolge tutta la città. Torino è una città straordinaria, l’abbiamo fatta conoscere anche all’EBU.

Importante evidenziare anche il grande ritorno economico e di visibilità che avrà Torino:

Ci sono più di 2 mila camere già bloccate per 14 giorni. Più di 200 milioni di persone che hanno visto l’evento ed è il più importante evento musicale al mondo: una grandissima vetrina per la nostra città.

Quello che secondo Chiara Appendino ha permesso a Torino di essere scelta, tra le 17 città candidatesi, è stato sicuramente il lavoro di squadra:

Ha fatto differenza il lavoro di squadra, la bellezza della città e il dossier che coinvolge tutta Torino. Ci ha anche aiutato l’esperienza dell’Atp Finals.

La sindaca ha poi concluso:

È un evento molto lungo: saranno 40 le delegazioni che parteciperanno, ciascuno con la propria squadra e questo determina l’occupazione alberghiera per due settimane. Torino sarà al centro del mondo per i prossimi mesi: siamo molto orgogliosi di rappresentare l’Italia in questa bellissima sfida.

Chiara Appendino ha poi voluto esprimere tutta la sua gioia per il risultato ottenuto, attraverso il suo account Twitter.