L’Eurovision Song Contest 2022 si svolgerà il 1012 e 14 maggio prossimi presso il PalaOlimpico di Torino. Continuiamo a scoprire i particolari delle selezioni nazionali degli altri Paesi.

San Marino

Dopo aver comunicato i primi quattro nomi dei componenti della Giuria che decreterà i finalisti della Categoria Emergenti di “Una voce per San Marino”, sono stati annunciati gli altri tre giurati che andranno a completare il panel.

Ad affiancare Roberta Faccani, Emilio Munda Roberto Costa e Steve Lyon saranno Mimmo Paganelli, Maurizio Raimo e Nabuk.

Mimmo Paganelli

Produttore indipendente e consulente musicale. Direttore artistico della EMI. Ha collaborato con Rino Gaetano, Mia Martini, Ivan Graziani, Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Renato Zero per la RCA; Vasco Rossi, Francesco Guccini, Roberto Vecchioni, Franco Battiato, Angelo Branduardi, Ivano Fossati, Tiziano Ferro, Mango, Edoardo Bennato , Stadio per la EMI.

Maurizio Raimo

Manager e produttore discografico ha collaborato con David Zard, Mireille Mathieu, Charles Aznavour, Alain Delon, Raquel Welch, Franco Battiato, Riccardo Cocciante, Amanda Lear, Franco Califano, Loredana Bertè, Dionne Warwick, Notre Dame de Paris, Tale e Quale Show, I Fatti Vostri, Olimpiadi Tokyo 2020. Direttore Artistico del Concerto di Natale in Vaticano.

Nabuk

Produttore e musicista per Jovanotti, Pino Daniele, Eros Ramazzoti, Giorgia, Gianni Morandi, Negrita, Ambra Angiolini, ha diretto l’orchestra del Festival di Sanremo per Denny Losito. Compositore di colonne sonore per film e documentari per Rai, Mediaset, Netflix e Sky. Produttore internazionale di Jazz-World music e Pop-Dance House.

Sono oltre 400 gli artisti emergenti arrivati da tutto il mondo con la speranza di rappresentare San Marino a Torino. Per i primi tre classificati in palio fino a 7 000 euro, mentre i primi nove gareggeranno in finalissima contro altri nove big italiani invitati da Media Evolution.

Montenegro

Dopo aver ricevuto 30 candidature, vagliate da un comitato composto da 10 membri, l’emittente RTCG ha annunciato che martedì 4 gennaio verrà svelato il nome del rappresentante all’Eurovision 2022, durante il TG del mattino.

Il Montenegro ha partecipato per la prima volta all’Eurovision Song Contest nel 2007 dopo la separazione con la Serbia avvenuta nel giugno del 2006. Si è ritirato nel 2010 per problemi finanziari, ed ha fatto il suo ritorno nel 2012. Tornerà in gara a Torino, dopo una pausa durata due anni. Lo Stato, infatti, si era nuovamente ritirato dalla competizione nel 2020 sempre a causa di difficoltà finanziarie.

Azerbaigian

Anche per l’edizione 2022, İTV ha deciso di scegliere internamente il proprio rappresentante all’Eurovision Song Contest. Scadeva ieri, 31 dicembre, la possibilità di inviare i propri brani per partecipare alla selezione indetta dall’emittente azera.

L’Azerbaigian ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 2008, partecipandovi senza interruzioni da allora. Ha vinto la competizione una sola volta, nel 2011 con il brano “Running Scared” di Ell & Nikki, e pertanto ha organizzato l’edizione del 2012.

La nazione ha mancato la finale in una sola occasione, nel 2018, e ha utilizzato una selezione nazionale pubblica nel 2008 e tra il 2010 e il 2014. Ha occupato il podio, oltre che con la vittoria nel 2011, altre due volte: nel 2009 e nel 2013.