Nei giorni scorsi si è svolto il London Eurovision Party, il primo degli eventi aggregativi che anticipano poi l’evento di maggio. Nella calda e intima cornice del Café de Paris, Londra, si sono esibiti diciotto dei quarantatré concorrenti che a Lisbona saliranno sul palco per difendere i colori del rispettivo paese di rappresentanza. Tra questi c’è l’australiana Jessica Mauboy, che siamo riusciti ad avvicinare per scambiare quattro chiacchiere sul grande appuntamento di maggio e su tanto altro.


Ciao Jessica! È un grande piacere averti su Eurofestival Italia!

È un grande privilegio per me, amo l’Italia! Sono stata ad un matrimonio in Firenze ed è stato bellissimo. È un paese stupendo e voi, ragazzi, amate davvero la musica (e la moda)!

Iniziamo dalle tue radici. Tua madre ha nelle vene sangue di due tribù indigene, la Wakaman e la KuKu Yalanji. Hai mai pensato di riportare questo straordinario stile musicale nelle tue produzioni?

Sì! Nel mio ultimo album ho cantato una versione in lingua nativa di Amazing Grace (che potete ascoltare qui). La mia cultura è molto importante ed influisce tanto su quello che faccio. Devi sapere da dove provieni prima di capire dove vuoi arrivare, e sono grata al fatto che la cultura indigena sia in grado di raccontare tante storie attraverso la musica.

Hai ottenuto notorietà partecipando ad Australian Idol (seconda classificata nel 2006), e sei la prova che, a differenza di ciò che in molti dicono, i talent show non sono lì per creare illusioni negli aspiranti artisti. Quindi qual è il consiglio che vorresti dare a tutti i giovani talenti che vorrebbero approcciarsi alla musica attraverso questa strada?

La musica è purezza. La musica dovrebbe attraversare i cuori, ed è tutto ciò che gli artisti vogliono, connettersi con il pubblico. Non c’è alcuna vergogna nell’esporsi, d’altronde i Beetles sono esplosi in America apparendo al Dick Clark Show. Ho amato partecipare ad Australian Idol, la tv è un palcoscenico ed è la stessa cosa che suonare in un teatro. Non c’è mai vergogna in un artista che apre il suo cuore su un palco, che esso sia uno show tv o l’Eurovision.

Oltre che una cantante, sei anche un’attrice. Ti vedremo presto ancora in un film o in una serie tv?

Ho recitato in due film e ho adorato farne parte. Sono aperta a più idee, quindi non essere timida Italia! Inviatemi i copioni, voi fate i film più belli!

Nel tuo scorso album, Beautiful, erano presenti dei brani fantastici come Never be the same e The day before I met you. Pensi che in quel lavoro ci fosse una canzone adatta per il palco dell’Eurovision?

Grazie mille! Ho co-scritto #We Got Love con il team di autori DNA, che ha anche scritto Never be the same per l’album Beautiful. Ma quando sono stata fortunata abbastanza per essere selezionata sapevo che avrei voluto scrivere una canzone completamente nuova proprio per l’Eurovision. Volevo presentare qualcosa di fresco.

Tu hai già preso parte all’Eurovision Song Contest nel 2014 come parte dell’interval act della seconda semifinale. In quella occasione hai presentato “l’inno” Sea of flags. Quali sono i tuoi ricordi migliori legati a quell’esperienza?

Quella esperienza è stata un punto alto della mia carriera. Ho amato incontrare i rappresentanti di tutti i paesi, ascoltare le loro storie è stato magico. Mi ha dato un assaggio dell’Eurovision ma era un lavoro incompleto, dovevo ritornare e infatti eccomi qui!

Raccontaci qualcosa in più sulla tua canzone, #We Got Love. Quale significato racchiude?

La musica è la mia migliore amica, è sempre stata con me e credo che, così come l’amore, possa cambiare i colori della tua giornata. Volevo scrivere una canzone che catturasse questi sentimenti: possiamo attraversare momenti di perdizione, ma #We Got Love vuole ricordare che possiamo ritornare tutti ad essere felici.

Stai lavorando a un nuovo album?

Certo! Ho appena terminato quello che sarà il mio quarto album in studio (il nono comprendendo quattro colonne sonore e il disco uscito con Australian Idol), ed è pronto per uscire dopo l’Eurovision. Ne sono molto orgogliosa, ho co-scritto tutte le canzoni contenute in esso.

Qual è il tuo preferito tra gli artisti che dal 2015 (anno del debutto australiano in competizione) hanno partecipato all’Eurovision?

Guy Sebastian, Dami Im e Isaiah sono miei cari amici. Usciamo insieme e ho anche suonato con loro, Isaiah infatti mi ha accompagnato nel mio tour australiano. Li amo tutti senza distinzioni.

Hai già ascoltato gli altri partecipanti che si uniranno a te a maggio sul palco di Lisbona? Quali sono i tuoi preferiti? C’è qualcuno con cui magari ti piacerebbe collaborare?

Amo il brano italiano, la Svezia mi diverte (e Benjamin è un caro ragazzo), e Israele, wow, che canzone impressionante! Mikolas dalla Repubblica Ceca è adorabile e amo tantissimo il duo spagnolo. È una festa del talento!

Come ti stai preparando per questa grande sfida?

Ora sono a Londra per incontrare i fan, poi sarò in Israele e poi ad Amsterdam per i pre-party. L’Eurovision è un evento perfetto perché sono le persone a decidere.

Jessica grazie mille per averci dedicato parte del tuo tempo. Arrivederci a Lisbona, in bocca al lupo da Eurofestival Italia!

Non vedo l’ora, vai Italia!

L’Australia si esibirà nella seconda semifinale che verrà trasmessa giovedì 10 maggio e in cui l’Italia POTRÀ votare.
Per restare connessi con tutte le ultime novità di Jessica Mauboy vi consigliamo i suoi portali social:

TESTO di #We Got Love

Why do we feel like we need to try
Why do we believe that we need to be somebody else
To feel alive

Why do we make
Why do we keep making the same mistakes
And believing that it won’t make a difference if we try
To break away

I know, I know what you must be thinking
That we are powerless to change things
But don’t, don’t give up
‘Cause we got love, ’cause we got love

I won’t throw my hands up to surrender
‘Cause love is stronger than fire
So don’t, don’t give up
‘Cause we got love, ’cause we got love

Time, don’t you think it’s just a waste of time
When we’re always fighting
Over material trivial things
In this life, yeah

I don’t understand why we don’t get it right
Why do we keep going round and round
At the end of the day
We’ve only got ourselves to blame

I know, I know what you must be thinking
That we are powerless to change things
But don’t, don’t give up
‘Cause we got love, ’cause we got love

I won’t throw my hands up to surrender
‘Cause love is stronger than fire
So don’t, don’t give up
‘Cause we got love, ’cause we got love

(We got love)
(We got love) We got love, we got love
(We got love) We got love

I know, I know what you must be thinking
That we are powerless to change things
But don’t, don’t give up
‘Cause we got love, ’cause we got love

I won’t throw my hands up to surrender
‘Cause love is stronger than fire
So don’t, don’t give up
‘Cause we got love, ’cause we got love

‘Cause we got love

Comments

comments