Che Arisa voglia rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest non è certo un segreto, quantomeno per i fan italiani del concorso. L’artista lucana lo ha ribadito oggi, intervistata da Caterina Balivo, durante il programma “Vieni da me” in onda su RAI 1.

La cantante de “La notte”, ha così espresso la sua voglia di espandere la sua carriera a livello di internazionale:

“Io ho vinto Sanremo due volte e all’Eurovision non ci sono ancora mai andata. Tutti mi chiedono come mai tutti gli anni cerco di fare Sanremo. Perché voglio andare all’Eurovision.“

Nel 2014, anno in cui Arisa vinse il Festival di Sanremo con il brano “Controvento”, la RAI decise di scegliere internamente Emma Marrone come rappresentante italiana all’Eurovision, che quell’anno si svolgeva a Copenaghen.

Già in una nostra intervista, in occasione della sua partecipazione al Festival di Sanremo 2016, Rosalba aveva dichiarato al riguardo:

Partecipare all’Eurovision significherebbe dare un’opportunità alla mia musica. Quando scelgo le mie canzoni tra quelle che scrivo e quelle che scrivono per me, mi chiedo se vorrei che mio figlio le ascoltasse, se potessero servigli a sciogliere un nodo, a trovare una strada, come Jovanotti ne ha indicata una a me negli anni ’90, quando cantava “Cerca di essere uomo prima di essere gente”. “Guardando il cielo” è una canzone particolare, molto profonda che osserva il mondo dall’alto e nella mischia allo stesso tempo. Tante canzoni del mio repertorio hanno questa magia, è il tipo di musica in cui credo, quella che non se ne sta con le mani in mano, ma dice qualcosa, e io questo qualcosa voglio dirlo a tutto il mondo, perché ci credo.

Non solo, ma quando a ottobre 2014 venne reso pubblico il regolamento di Sanremo 2015, che per la prima volta prevedeva che il vincitore della categoria Campioni potesse decidere di rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest, Arisa postò sui suoi profili social ufficiali proprio un nostro articolo con un commento ironico: “Cacchio! Ho sbagliato anno…

Proprio nel 2015 Arisa presentò il Festival e, ancora una voltà ribadì il suo amore per l’ESC, affermando che se il vincitore di Sanremo non avesse voluto partecipare all’Eurovision, lei lo avrebbe sostituito più che volentieri.

L’anno scorso, infine, al Festival di Sanremo 2019, esternò ulteriormente il suo desiderio di vivere l’esperienza dell’Eurovision Song Contest.

Comments

comments